Papa Francesco, contro il terrore rafforzare il legame delle fedi

Papa Francesco, contro il terrore rafforzare il legame delle fedi Per Papa Francesco si deve rafforzare il legame delle fedi contro il terrore.

Questo è il messaggio che Bergoglio si appresta a lanciare in occasione della visita alla comunità ebraica romana, che si terrà domani pomeriggio intorno alle ore 16.

Una sorta di abbraccio virtuale, una manifestazione di buona volontà, di vicinanza e amicizia, sotto l’egida di un minimo comun denominatore, le religioni che si coalizzano, fanno fronte unico contro il terrorismo.

E’ la terza visita di un Papa alla Sinagoga di Roma, il Tempio Maggiore, dopo che vi erano entrati Giovanni Paolo II nel 1986 e Benedetto XVI nel 2010. Sono previste per questa visita imponenti misure di sicurezza, causa rischio di attentati.

Bergoglio sarà accolto in pompa magna da tutto lo stato maggiore ebraico. Ci saranno il Presidente della Comunità Ebraica Romana, Ruth Dureghello; poi, il Presidente delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna; poi, il Presidente della Fondazione Museo della Shoah, Mario Venezi

Un grande messaggio di pace che, nelle intenzioni di Francesco, deve volare sopra gli interessi di bottega di ogni singola religione, per elevarsi alto nei cieli dove regna l’amore universale, superiore a ogni religione.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.