Matteo Renzi ha vinto la scommessa, l’Italia non è ferma anzi, l’Italia non è il Paese delle opere incompiute, il premier era presente all’inaugurazione della variante del valico sulla A1.

Voglio dire agli italiani che è un grande giorno quello in cui finalmente l’Italia smette di lamentarsi. Qui ci sono grandi aziende che lavorano, sono valide, ci sono uomini e donne appassionati e un sistema autostradale tra i migliori al mondo, è come per l’alta velocità dei treni, noi ci lamentiamo sempre, ma abbiamo una realtà che vengono a copiarci da tutto il pianeta”.

Queste le parole del premier, intervenuto in modo deciso sui “lamentosi”, coloro i quali invece di reagire sono sempre lì a lamentarsi ed ha pensare tutto è impossibile nel nostro Paese.

L’Italia non è il Paese delle opere incompiute, ma un Paese che può e deve pronunciare il proprio nome con orgoglio e con maggiore forza rispetto a quanto non abbia fatto fino ad ora. Vorrei che fosse forte il messaggio che l’Italia mette l’acceleratore delle opere sbloccando i progetti bloccati da una burocrazia che si è alimentata e che, se sbloccata, può portare ad una crescita maggiore”.

 

Anche dal suo profilo social, Renzi ha voluto commentare confermando poi che i lavori non si fermano che che proprio oggi, 24 dicembre, ci sarà un altro cantiere da inaugurare a Pompei, dunque il premier augura buone feste confermando che il Paese è ripartito.