Ritrovata una maschera d’oro di una civiltà di 3000 anni

redazione

Un’antica reliquia tutta d’oro risalente, forse, ad una civiltà di 3000 anni fa

Ritrovata una maschera oro di una civilta di 3000 anni
foto@Flickr

L’oggetto potrebbe essere la reliquia più grande e pesante rinvenuta nel Paese asiatico e aiuterebbe a far luce sugli usi e le credenze del suo tempo.

Sei antiche fosse sacrificali e più di 500 reliquie risalenti a circa 3.000 anni fa sono state portate alla luce nel famoso sito delle rovine di Sanxingdui nella provincia del Sichuan, nella Cina sud-occidentale. Tra tutti, nessuno ha attirato più attenzione di una misteriosa maschera d’oro.

Lo ha annunciato nei giorni scorsi l’Amministrazione nazionale del patrimonio culturale di Chengdu e la squadra di scavo presso il sito di Sanxigdiu.

Il sito delle rovine di Sanxingdui è stato confermato essere il sito più antico del periodo pre-Qin (prima del 221 aC) nella parte superiore del fiume Yangtze“, secondo Lei Yu, capo della squadra di scavo presso il sito di Sanxingdui.

Gli esperti ritengono che le nuove scoperte nel sito getteranno più luce sull’antica civiltà Shu e sul suo legame con la civiltà della nazione cinese.

Tra le reliquie, ci sono pezzi di squisite maschere d’oro, lamine d’oro, maschere di bronzo, alberi di bronzo sacri, avorio, prodotti in avorio e giada.

Un frammento di una maschera d’oro trovato in una delle fosse ha sorpreso gli archeologi per le sue dimensioni maggiori rispetto ai precedenti reperti archeologici. Misura circa 23 cm di larghezza e 28 cm di altezza e pesa circa 280 grammi. L’ispezione preliminare da parte degli archeologi mostra che la maschera contiene circa l’84% di oro.

Si stima che l’intera maschera d’oro peserà più di 500 grammi, si crede che se una maschera d’oro completa può essere trovata, non sarà solo l’oggetto come maschera d’oro più grande e più pesante dello stesso periodo mai trovato in Cina, ma anche l’oggetto d’oro più pesante dello stesso periodo.

Lo scavo ha anche trovato tracce di seta in decomposizione dal sito, è la prima volta che nella provincia viene ritrovata seta risalente a più di 3.000 anni fa. La proteina nella seta è stata rilevata più volte in test del suolo campione, dimostrando che la seta era già utilizzata nel regno di Sanxingdui più di 3000 anni fa.

Questi risultati ci aiuteranno a capire perché il Sichuan divenne un’importante fonte di beni per la Via della Seta dopo la dinastia Han occidentale (206 aC-25 dC)“, ha detto un esperto.

In particolare, tutti questi preziosi oggetti sono stati recuperati da sei fosse rettangolari ritrovate di recente nelle Rovine di Sanxingdui da novembre 2019 a maggio 2020.

Next Post

Ansia e depressione, la pandemia peggiora la nostra condizione mentale

La pandemia e i relativi lockdown hanno aumentato gli stati di ansia e depressione Da più di un anno ormai l’epidemia di coronavirus appesantisce la salute mentale delle persone. Tra i ripetuti reclami, il coprifuoco, la chiusura dei ristoranti e il distanziamento per i prossimi mesi, è difficile mantenere il […]
Ansia e depressione la pandemia peggiora la nostra condizione