Tribunale si mette male per Amber Heard nei confronti di Johnny Depp

Tribunale si mette male per Amber Heard nei confronti di Johnny Depp

La testimonianza di Heard è stata a lungo traballante e nemmeno i recenti eventi in tribunale la stanno aiutando, secondo quanto riportato dal portale TMZ.

L’ago della bilancia pende verso Johnny Depp?

Il processo, seguito dai media di tutto il mondo, è iniziato a metà aprile. Amber Heard e Johnny Depp si incontrano regolarmente in un tribunale di Fairfax, in Virginia.

Anni fa, l’attrice ha mostrato “segni” che avrebbero dovuto provare percosse. Per alcuni era l’icona del movimento #MeToo, ma c’erano molte voci che Heard stesse semplicemente mentendo. E le foto che presumibilmente mostrano i lividi e il sangue sul viso dell’attrice sono truccate.

Durante l’ultimo interrogatorio, Heard ha raccontato di come suo marito le avesse dato un pugno in faccia.

L’attrice ha letteralmente parlato di “sangue sul muro” che avrebbe dovuto provenire da un labbro tagliato. A conferma delle sue parole, ha mostrato una foto, che però il tribunale non ha riconosciuto come prova valida nel caso.

Gli avvocati di Depp hanno sollevato un’obiezione dopo aver visto questa foto. La foto di Heard non è stata segnalata come prova ufficiale a tempo debito. Pertanto, non può essere presa in considerazione diverse settimane dopo l’inizio del processo.

Inoltre, secondo TMZ, al momento dello scatto di questa foto sono iniziate le polemiche. Il file della foto indica chiaramente che è stata scattata nel 2012.

Nel frattempo, i testimoni sotto giuramento avevano confermato che i primi colpi che coinvolgevano Depp e Heard non avrebbero avuto luogo prima del 2013.

Ovviamente, Heard potrebbe non aver detto a nessuno della presunta aggressione 10 anni fa. Rimane un mistero, tuttavia, il motivo per cui i suoi avvocati non abbiano incluso questa foto nel catalogo delle prove.

foto@alotofmillion (Photo by Anna Altheide.), CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons