Trump attacca i Clinton per il caso Lewinski

Trump attacca i Clinton per il caso LewinskiDonald Trump sceglie la linea dura di attaccare i Clinton per il caso Lewinski.

Si butta avanti per non cascare indietro, Donald Trump. In attesa di un probabile forte attacco dei democratici nei suoi confronti per come affronta l’argomento donne e per come le tratta, il repubblicano rievoca il passato del caso Bill Clinton e dell’estemporanea relazione con Monica Lewinski.

Ora, cosa c’entra Hillary Clinton su tutto questo, non si capisce bene. Forse perché è responsabile di un errore fatto dal marito, non dovrebbe candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti? Singolare.

Queste le parole di Trump: “Bill Clinton è stato il peggior abusatore di donne nella storia della politica e sua moglie Hillary lo incoraggiava e trattava queste donne in modo orribile”.

Ora, noi non abbiamo l’esatta contezza di tutti questi presunti ripetuti abusi, ma ricordiamo che, per esempio, un donnaiolo impenitente e riconosciuto come il Presidente Kennedy, si comportasse con molte donne in maniera molto più sfacciata del Presidente Clinton. E che donne!

Insomma, in un comizio a Spokane, nello Stato di Washington, Trump comincia nella maniera più truce, come suo solito, l’attacco all’avversaria democratica.

Ma quando si esagera, quando si va troppo oltre, a volte si perda di credibilità. Non sappiamo se questo suo atteggiamento gli gioverà, e francamente speriamo di no.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.