Unioni Civili, centrodestra compatto contro la legge Il centrodestra sembra essere compatto contro la legge sulle Unioni Civili.

Certo che se lo è come lo è sulle elezioni amministrative, il centrosinistra può dormire sonni tranquilli.

Ma, almeno a parole, la Lega, Forza Italia, o almeno una parte, Idea, cioè identità e azione, una parte di Area Popolare, Fratelli d’Italia, si dichiarano d’accordo sul voler contrastare in ogni maniera quella che è diventata legge dello Stato.

In una conferenza stampa non molto affollata tenutasi a Montecitorio, deputati e senatori di questi schieramenti, hanno annunciato la creazione di un comitato.

Il designato a presiedere il comitato nascente è Eugenia Roccella, votato alla raccolta delle firme per l’indizione di un referendum che abroghi la legge sulle Unioni Civili o parte di essa.

Eugenia Roccella è il deputato cattolico integralista già protagonista del primo Family Day.

Dal canto suo, il senatore Gaetano Quagliarello, altro sostenitore del referendum e leader di Idea, spiega: “Su questa battaglia si è unito tutto il centrodestra, e dunque si inizia a preparare anche sui programmi una risposta a Renzi che sia anche alternativa”.

“Non siamo contrari a dare diritti alle persone e alle affettività, prosegue graziosamente Quagliarello, questa legge tende invece a creare un simil-matrimonio”.