Unioni Civili, due milioni a Roma al Family Day

Unioni Civili, due milioni a Roma al Family DayDue milioni a Roma al Family Day almeno così dicono.

Gli organizzatori del convegno parlano inizialmente di “un milione di persone, e vi sono partecipanti da tutto il mondo: Asia, Africa, Europa, Sudamerica”.

Dal palco del Family si succedono gli interventi e le dichiarazioni, fino ad arrivare alla presa di posizione di Massimo Gandolfini, il leader maximo, che ha parlato di due milioni di partecipanti. E’ possibile che domani diventino anche tre.

Alla manifestazione hanno partecipato politici di destra, di centro e di sinistra, ma soprattutto, ovviamente, cattolici. Ha partecipato anche il Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti.

Ma Franco Grillini, presidente di Gaynet Italia, afferma che “la piazza del Family Day non era affatto piena, i tg hanno mostrato impietosamente i pezzi di prato verde non occupato dalle persone”.

Le bugie del Dies Familiae, come lo chiama Giuliano Ferrara, “mascherano una manifestazione triste e sotto tono”, prosegue Grillini.

Per Grillini, facendo due calcoli, è possibile dimostrare che, anche con un Circo Massimo stipatissimo, al massimo ci possono entrare 300 mila persone.

Guerra delle cifre quindi, come al solito. Ogni volta che c’è una grande manifestazione al Circo Massimo, è comunque prudente, per non sbagliare, dividere la prima cifra annunciata almeno per tre o per quattro. Questo vale per tutti, sia quelli di sinistra sia di destra.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.