Unioni Civili, Lega contro Pd sull'emendamento canguroUnioni Civili, La Lega Nord contro il Pd sull’emendamento “canguro”.

Gianmarco Centinaio, capogruppo della Lega in Senato, ha deciso di ritirare i 4.500 emendamenti proposti dal suo gruppo, sfidando il Pd a fare la stessa cosa sull’emendamento Canguro, quella sorta di strumento pass partout che serve a travolgere ogni altra richiesta di emendamento.

Ma si lavora alacremente all’interno della maggioranza, e anche in casa Pd, per giungere a un accordo onorevole sulla legge.

E poi resta in piedi l’ipotesi della libertà di coscienza, espressione sempre più in voga quando non si riescono a controllare determinati voti o determinate prese di posizione.

In realtà un parlamentare dovrebbe votare sempre con coscienza, ci mancherebbe che fosse il contrario. Ce lo vedete un deputato o un senatore a votare contro coscienza? Almeno dichiaratamente?

Nel frattempo Monica Cirinnà, ispiratrice e grande tessitrice dell’omonima legge, in un post su Facebook dice: “Spero che i tanti colleghi che oggi si interrogano su come votare, sappiano che oggi scelgono da che parte stare della storia”.

“Se stare con le nuove famiglie che chiedono solamente una loro inclusione all’interno del grande mondo delle famiglie italiane, oppure dalla parte di chi continua a discriminare e a pensare che non tutti siamo uguali”.