Bahamas, 21enne sbranata dagli squali mentre faceva snorkeling

Tra le attività che si possono praticare in mare, una delle più belle, appassionanti ed anche meno rischiose è lo snorkeling, cioè l’osservare il fondale marino, alla scoperto della sua flora e fauna.

Eppure una studentessa americana 21 anni alle Bahamas ha trovato una morte atroce proprio mentre si dedicava a questa pratica: la giovane Jordan Lindsey è stata infatti circondata e uccisa da tre squali.

Uno squalo l’ha morsa prima al braccio staccandolo di netto, quindi l’ha colpita al busto, uccidendola.

Il tutto è accaduto davanti agli occhi impietriti dei genitori che hanno cercato inutilmente di avvertire la giovane della minaccia incombente.

Il corpo verrà portato all’ospedale Princess Margaret di Nassau per un’autopsia e poi trasportato in California dall’Ambasciata degli Stati Uniti. 

 Il Ministero del turismo e dell’aviazione del Commonwealth delle Bahamas ha espresso il suo cordoglio per Jordan Lidsey e la sua famiglia: “A nome del governo e del popolo delle Bahamas, esprimiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia della vittima”.

La sua famiglia ha aperto una sottoscrizione online nella pagina GoFundMe per coprire i costi del suo funerale e del rimpatrio della salma, in California.  fffffffff ffff

You May Also Like

Mar della Cina, navi Usa navigano presso isole contese

Nel Mar della Cina meridionale navi Usa navigano presso isole contese. Si…

Guerriglia al Brennero, fermato un militante di Bologna

Guerriglia al Brennero, fermato un militante di Bologna. Subito dopo il confine…

Iran: niente pellegrinaggio a La Mecca

Per l’Iran niente pellegrinaggio a La Mecca. Altro capitolo dei rapporti molto…