Donna muore per aver respirato monossido

Una donna messicana è morta per avvelenamento da monossido.

L’episodio tragico è accaduto a Casale Vidolasco in provincia di Cremona, una coppia, lei di origini messicane, lui italiano, è rimasta avvelenata da monossido molto probabilmente per una fuga di gas nella loro villa.

La coppia ha respirato una dose letale di monossido, la donna di 43 anni, di origini messicane, è purtroppo morta, mentre l’uomo 48 anni di origini italiane, è attualmente ricoverato in ospedale in fin di vita, pare che l’allarme sia stato lanciato da alcuni amici e colleghi di lavoro dell’uomo.

I colleghi non avrebbero visto, stranamente, l’uomo sul posto di lavoro e si sono insospettiti, facendo scattare immediatamente i controlli nella villetta di Casale Vidolasco, le forze dell’ordine hanno poi ritrovato i due.

L’uomo è attualmente ricoverato presso l’Ospedale Maggiore di Crema, il tragico episodio è avvenuto nella notte tra il 3 e il 4 gennaio.