George Bush sensibile per gli immigrati, pubblica un libro

redazione

L’ex presidente degli Stati Uniti, George W. Bush, si è unito al vivace dibattito sull’immigrazione affermando in un articolo pubblicato sul “Washington Post” che i “nuovi americani” giocano un “ruolo positivo”, invocando un sistema progressista per regolarizzare lo status di illegale immigrati.

George Bush sensibile per gli immigrati pubblica un libro

L’ex governatore del Texas, uno stato di confine che confina con il Messico in gran parte colpito dall’immigrazione, ha fatto questa affermazione prima di pubblicare il 20 aprile il suo nuovo libro, che raccoglie immagini di ritratti autoprodotti di immigrati.

Il libro di George Bush è intitolato “One of the Many: Portraits of America’s Immigrants” (Out of Mini-One: Portraits of America Emigrants).

George W. Bush, 74 anni, ha scritto con umorismo che sa che i suoi dipinti “potrebbero non scuotere il mondo dell’arte“, ma spera, diffondendo le storie “distintive” degli immigrati, di “umanizzare il dibattito sull’immigrazione e riformare” il sistema .

Dal capitano Florent Grobier, un soldato di origine francese, che è stato insignito della più alta onorificenza militare americana per i suoi servizi in Afghanistan, alle due figure importanti della politica americana, Madeleine Albright e Henry Kissinger, le sue foto riflettono l’enorme diversità nei percorsi di carriera degli immigrati.

Il ruolo positivo dei nuovi americani continua ancora oggi con la loro energia, idealismo e amore per il paese che sentono sempre“, ha scritto Bush.

Il libro di Bush arriva quando l’amministrazione del presidente Joe Biden, che ha promesso di perseguire una politica di immigrazione “più umana” dopo l’era di Donald Trump, deve affrontare il più grande aumento in 15 anni del numero di immigrati che arrivano al confine meridionale del paese.

Nel suo saggio, George Bush lamentava che “le politiche sull’immigrazione hanno causato grande amarezza e risentimento“.

Bush non presenta una proposta specifica, ma ha elencato una serie di punti relativi al percorso di cittadinanza per coloro che sono arrivati ​​in infanzia negli Stati Uniti e sono chiamati “sognatori“, e per rafforzare le procedure ai confini con il Messico e per stabilire un “sistema moderno” per accogliere i richiedenti asilo, e per aumentare l’immigrazione legale per consentire a “Persone di talento per portare le loro idee e speranze” negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda i milioni di immigrati clandestini che attualmente vivono negli Stati Uniti, Bush ha affermato di ritenere che un’amnistia generale sarebbe “assolutamente ingiusta” per coloro che cercano di raggiungere legalmente. Ma crede che “si debba avviare un processo graduale per il rilascio del permesso di soggiorno e quindi della cittadinanza in virtù del quale a chi lo merita“.

(AFP)

Next Post

20 milioni di dollari per comunicazioni satellitari ad alta potenza

L’azienda dual satellite Gilat controllata dal Pimi Fund che è anche detenuto da Mivtach Shamir (7,64%), riferisce di aver ricevuto ordini per un importo di oltre 20 milioni di dollari per supportare un gruppo di satelliti in orbita bassa (LEO). L’annuncio dalla sussidiaria di Gilat, Wavestream, che progetta e produce […]
20 milioni di dollari per comunicazioni satellitari ad alta potenza