Gino Sorbillo, non si ferma la solidarietà per il pizzaiolo napoletano
Gino Sorbillo non si ferma la solidarieta per il pizzaiolo napoletano

A Napoli non basta neppure la fama raggiunta a livello internazionale, per poter stare “tranquilli”: chi non si piega alle regole del clan, chi non paga quanto “dovuto” deve sottostare ad intimidazioni ed atti di violenza sempre crescenti.

Questo sembra quello che è accaduto al noto pizzaiolo Gino Sorbillo, che due notti fa si è visto saltare in aria la saracinesca della sua pizzeria, in Via dei Tribunali, a Napoli.
Sorbillo stesso lo ha comunicato sui social, avvertendo i clienti che il locale resterà chiuso per alcuni giorni, ma che non si arrenderà alla paura.

E la sua forza ha scatenato una vera e propria ondata di indignazione via social, con migliaia di colleghi, ma anche gente comune, che si è schierata al suo fianco, per dire no alle intimidazioni.

Intanto continuano le indagini delle forze dell’ordine per scovare i responsabili. In un video delle telecamere di sorveglianza si vede un uomo piazzare una bomba: l ‘individuo immortalato nel filmato è solo, porta un cappello e cammina lentamente a testa bassa, accende la miccia dell’ordigno che portava con sé e poi scappa via veloce.

Il video è stato condiviso dallo stesso pizzaiolo sui social.

You May Also Like

Berlusconi, centro destra vince al primo turno

Per Silvio Berlusconi il centro destra deve vincere al primo turno. In…

Unioni Civili, martedì al Senato l’esame delle pregiudiziali

Martedì 2 febbraio al Senato ci sarà l’esame delle pregiudiziali sulle Unioni…

Salvini, la bufala dell’onestà del Movimento 5 Stelle

Matteo Salvini e la bufala dell’onestà del Movimento 5 Stelle. Che il…