HIV, sono 29 le vittime del folle sieropositivo romano

HIV, sono 29 le vittime del folle sieropositivo romanoHIV: il folle untore di Roma si chiama Valentino T.: sale a 29 il numero delle ragazze contagiate.

Valentino T., pur essendo consapevole di essere sieropositivo, ha avuto rapporti intimi non protetti con numerose ragazze. Il 24 novembre il gip Alessandro Arturi ha predisposto la carcerazione dell’untore accusato di “lesioni gravissime volontarie e permanenti”.

Valentino T. dal 2006 al 2014 ha contagiato ben 29 ragazze. Il soggetto, un impiegato romano di 31 anni, adescava le sue vittime sui social network e, una volta entrati in intimità, pretendeva rapporti non protetti.

Il Pm Francesco Scavo che sta conducendo le indagini, coadiuvato dagli agenti del reparto di polizia di piazzale Clodio, continua a sentire le ragazze che si sono messe in contatto con gli inquirenti dopo l’arresto di Valentino.

In questi giorni molte di loro hanno ammesso di aver avuto rapporti con l’uomo di 31 anni conosciuto tramite chat. Dai test effettuati si evince che, fra le donne che si sono presentate, dieci soltanto non hanno contratto il virus HIV.

Valentino T. aveva scoperto di essere sieropositivo nel 2006 in seguito a un rapporto non protetto con una donna più anziana di lui. Sono in molti a ritenere che la sua sia solo la vendetta di un folle. Così ha iniziato a contattare via chat un numero elevato di donne della fascia di età tra i 20 e i 30 anni

Il Tribunale del Riesame ha deciso che Valentino T. deve rimanere in carcere, mentre a Roma è sotto shock per il numero sempre più elevato delle donne contagiate.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.