I primi 10 anni di Twitter

I primi 10 anni di TwitterIl 21 marzo del 2006, esattamente alle ore 21.50, Jack Dorsey inaugurava il social Twitter.

Just setting up my twttr“, questo fu il primo cinguettio che apparse sul social network ideato dalla Obvious Corporation di San Francisco. Con quelle piccole paroline l’informatico Dorsey si laureava pioniere dei social network.

Oggi su Twitter ci sono circa 320 milioni di utenti, di questi 254 milioni solo negli USA. Certo, non è ai livelli di Facebook, il social irraggiungibile con il suo miliardo e mezzo di utenti. E nemmeno può fare paura a YouTube, con un miliardo di utenti.

E’ vicino, invece, alle quote di Instagram (400 milioni di utenti), ma se si considera che quest’ultimo è nato da poco, Twitter rimane la cenerentola cinguettante dei social.

Eppure il funzionamento del social è molto semplice. Steven Berlin Johnson spiega che Twitter “come un social network ruota intorno al principio dei follower. Quando si sceglie di seguire un altro utente di Twitter, i Tweet di tale utente sono visualizzati in ordine cronologico inverso, sulla homepage di Twitter. Se seguite venti persone, si vedrà una miscela di Tweet lungo la pagina: Aggiornamento sui cereali per la colazione, nuovi link, consigli musicali, tra cui riflessioni sul futuro dell’istruzione”.

Nonostante ciò, Twitter proprio non riesce a tenere il passo con i suoi cugini più intraprendenti e fortunati. In dieci anni il social network non ha mai chiuso un bilancio in attivo. Nel 2013 provò a debuttare in Borsa, ma le cose andare male anche lì.

La gente comune si iscrive poco a Twitter che, di rimando, sembra piacere molto ai Vip per la sua capacità di trasmettere velocemente le informazioni da uno verso tutti.

Ci saranno cambiamenti a breve tali da rendere più appetibile la piattaforma? Per il momento sembra proprio di no. Lo stesso Dorsey al “Today Show” in onda sulla Nbc ha negato che ci siano novità.

Anzi, l’informatico ha anche detto, smentendo tutte le voci in merito, che non è pronta al momento nessuna nuova funzione per estendere il limite dei 140 caratteri a 10mila battute.

Quale sarà il futuro di Twitter? Non lo sappiamo. Per il momento facciamo gli auguri al social cinguettante per i suoi primi 10 anni nella speranza che non siano anche gli ultimi.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.