Il capodanno Rai diventa un caso nazionale

Il capodanno Rai diventa un caso nazionale

Tra bestemmie e costi il capodanno rai diventa un caso nazionale.

L’anno che verrà della Rai sarà un anno pieno di polemiche, almeno stando ai primi giorni del 2016, la diretta televisiva del 31 dicembre ha dato il via a molte polemiche, facendo diventare il tutto di interesse nazionale.

La diretta infatti ha visto non solo un problema tecnico nel conto alla rovescia, ma principalmente un problema “social”, durante la trasmissione infatti sono andati in sovraimpressione sul cosiddetto “rullo” in basso, i messaggi di auguri dei telespettatori.

Tra questi c’era un messaggio chiaro e tondo di bestemmie, con tanto di caratteri cubitali e punti esclamativi, da lì hanno preso il via le numerose polemiche che durano tutt’ora, anche l’Osservatore Romano è intervenuto confermando:

L’episodio mostra come la televisione per acquisire una dimensione social a tutti i costi rischi di divenire uno strumento fuori controllo. Con l’alibi dello share”, le prime critiche sono andate alla parte tecnica della Rai, per poi ricadere anche sul dg Campo Dall’Orto.

Intanto internamente alla rete si è aperta una sorta di indagine per appurare le reali responsabilità, intanto però i dati auditel parlano di nove milioni di persone collegate al televisore, insomma una consolazione per la Rai c’è.

redazione

I contenuti pubblicati dalla redazione di Italiaglobale.