Influenza non c’è allarme virus conferma da Iss
Influenza no allarme virus conferma da Iss

Influenza no allarme virus conferma da Iss

Nessun pericolo virus dalla Cina, il picco di influenza atteso per Febbraio.

L’Istituto Superiore di Sanità conferma che non vi sono particolari allarmi legati a virus da influenza, vista la stagione a bassa intensità.

Secondo Giovanni Rezza, direttore del dipartimento Malattie Infettive dell’Iss, non c’è alcun allarme per il nuovo virus, che da settimane ha fatto preoccupare più l’opinione pubblica che i medici, arrivto dalla Cina, specificatamente isolato nei suini.

E’ il virus EAH1N1 che tanto aveva fatto preoccupare, lo stesso direttore ha confermato:

Gli agenti influenzali non sono mutati e la popolazione presenta dunque una maggiore coperture. Sono il virus AH1N1, il virus H3N2 che la precedente stagione aveva subito una mutazione mentre quest’anno è lo stesso dell’anno scorso, e un virus di tipo B”.

Dunque il possibile picco atteso per il prossimo mese di Febbraio, picco che può essere arrestato grazie all’utilizzo del vaccino che prevede la copertura, dall’altra parte del globo i ricercatori cinesi hanno comunque sollecitato immediatamente le autorità competenti per isolare il virus dei suini e dunque arrestando la possibilità di trasmissione agli esseri umani.

Anche in questo caso il passaggio del virus all’essere umano e il successivo contagio ad altro essere umano, è assolutamente teorico, visto che l’attuale virus EAH1N1 è stato, per ora, rilevato solo ed esclusivamente nei suini.

I contenuti scritti da più autori contemporaneamente vengono pubblicati su Italiaglobale a firma della redazione.

You May Also Like

Orgasmo, gli effetti collaterali sconosciuti

Sapevate che l’orgasmo può provocare effetti collaterali, ai più, sconosciuti? Sapevamo che…

Tumore al seno? Eliminato in 11 giorni: il mix di farmaci miracoloso

Arriva da Londra il mix di farmaci miracoloso che elimina il tumore al…

Depilazione totale? No, grazie: fa male alla salute

La depilazione totale, o alla brasiliana, fa aumentare il rischio di infezioni.…