John Kerry: a breve in Siria cesseranno le ostilitàIl Segretario di Stato americano John Kerry ha annunciato che le ostilità in Siria cesseranno entro sette giorni.

Forse Kerry è un po’ troppo ottimista, forse questo è solo un auspicio. Fatto sta che da quelle parti la situazione è talmente complicata, le parti in campo così tante e i conflitti così numerosi, che è davvero difficile pensare a una cessazione delle ostilità, specialmente in tempi brevi.

Comunque il Segretario di Stato, parlando dei risultati raggiunti all’interno del Syria support group, ha detto: “C’è un risultato oggi a Monaco, pensiamo di aver fatto dei progressi su tutti e due i fronti, le ostilità e gli aiuti. E questi progressi hanno il potenziale di cambiare la vita quotidiana dei Siriani”.

Gli aiuti umanitari dovranno arrivare subito, a partire da questa settimana. Ben cinque anni di guerra, terrorismo, violenze in Siria, hanno portato al terribile risultato di quasi mezzo milione di morti, senza contare le decine di migliaia di profughi che stanno ormai da mesi fuggendo da questo Paese martoriato.

Questi sono i dati di un think thank indipendente, il Syrian Center for Policy Research, che si trova a Beirut.