La giapponese Asahi vuole la Birra Peroni
La giapponese Asahi vuole la Birra Peroni

La giapponese Asahi vuole la Birra PeroniIl gruppo giapponese Asahi è intenzionato ad acquistare la Birra Peroni.

Ma non un solo boccale, bensì la ditta in blocco. La famosa Bionda, che per decenni e decenni è stata un drink symbol tutto italiano.

La società del Sol Levante avrebbe fatto un’offerta, per ora ancora non formalizzata, per ben 3,12 miliardi di dollari.

La notizia è riportata con dovizia di particolari dal famoso quotidiano nipponico Yomiuri Shimbun. Il gruppo Asahi ha acquistato grande notorietà per l’omonima birra, conosciuta in Italia anche a causa della pubblicità che le hanno fatto i numerosi ristoranti giapponesi ormai presenti nel nostro Paese.

La Birra Peroni è nata a Vigevano nel 1.864, addirittura sotto il Regno dei Savoia. E nel frattempo, nell’ambito di un grande attivismo internazionale delle compagnie nipponiche, la Nikkei, la più grande casa editrice giapponese, è riuscita addirittura a comprare il Financial Times per 1,3 miliardi di euro.

E quindi daremo l’addio ad un altro blasone, ad un altro marchio italiano, un emblema dell’italianità. La Bionda diverrà giapponese e noi brinderemo stavolta col vino, o con qualche altro marchio residuo di birra italiana che ancora esiste e resiste. E meno male.

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online. Presidente presso Comunicazione e Territori scarl

You May Also Like

RefettoRio, aiuti ai poveri: al via il progetto eccedenze pasti

Aiuti ai poveri con RefettoRio, il progetto eccedenze pasti. Il progetto è…

Natale, dopo 8 anni aumentano le spese degli italiani

Gli italiani spendono ancora per il Natale, sembra proprio di si, stando…

Banche italiane, per Schaeuble si può intervenire

“Ci sono margini per intervenire sulle banche italiane, anche se resta aperta…

Luce e gas, bollette meno care da aprile 2016

Da aprile 2016 arrivano bollette meno care sia di luce che di…