Napoli, Hitler finisce tra le statuine del presepe

redazione

Un gesto blasfemo? Apologia del fascismo o, in questo caso, del nazismo? Un tentativo di satira? Una semplice trovata goliardica per attirare curiosi?

Al momento la cosa certa è che a San Gregorio Armeno, via celeberrima di Napoli dove decine di botteghe vendono pastori e presepi da decenni, attirando milioni di visitatori, è sbucata una statuina raffigurante Adolf Hitler.

Cosa c’entra il gerarca nazista con la natività e i valori cristiani?

La statuina l’ha realizzata Genny Di Virgilio, maestro pastoraio che dei pastori che riproducono personaggi noti ha fatto il suo marchio di fabbrica.

«La statuina, 30 cm di terracotta, – assicura l’autore – è rimasta esposta poche ore nella giornata di sabato, è un pezzo unico creato su commissione e non fa parte della mia collezione».

La foto però ha fatto il giro del web, scatenando indignazione ed aspre polemiche, a partire dal presidente del Pd di Napoli Tommaso Ederoclite che ha sentenziato: “Una scelta che inquieta e spaventa, e che deve farci riflettere seriamente”.

Hitler tra le figure del presepe? E’ una vergogna per la città, migliaia di turisti increduli la stanno fotografando diffondendo nel mondo un’immagine inaccettabile di Napoli. Il sindaco dovrebbe intervenire“, ha chiosato.

Next Post

Amazon, ecco da dove è nato il celeberrimo colosso

Oggi, qualsiasi cosa ci serva, lo andiamo a cercare su Amazon, la piattaforma si e-commerce tra le più conosciute e apprezzate al mondo. Milioni di utenti, milioni di prodotti disponibili, consegne super veloci, anche in poche ore, per avere in men che non si dica, tra le proprie mani, il […]
Amazon ecco da dove nato il celeberrimo colosso