Parma Pizzarotti indagato per alluvione

Il sindaco Pizzarotti indagato per l’alluvione di Parma.

La settimana scorsa l’amministratore è stato iscritto nel registro degli indagati, ma finora non ha ricevuto nessun avviso di garanzia, quindi la sua posizione è semplicemente di attesa. Non sono stati compiuti atti che presuppongono la presenza di un difensore. Si tratta dell’alluvione del Baganza, avvenuta il 13 ottobre del 2014.

Da allora sono state svolte delle indagini per disastro colposo a cura del Pm Paola Dal Monte. Lo straripamento del corso d’acqua causò molti danni nella parte sud della città ma nessuna vittima. Nel registro degli indagati ci sono, oltre a Pizzarotti, anche il Comandante della Polizia Municipale, un dirigente della Protezione Civile regionale, uno di quella provinciale e l’ex responsabile del servizio tecnico di bacino. Inizialmente il fascicolo era stato aperto contro ignoti, ma ora evidentemente si vanno precisando meglio ruoli ed eventuali responsabilità.

Le indagini sono svolte dal Corpo Forestale dello Stato e dalla Polizia Municipale. Il Sindaco Pizzarotti in questi giorni non si trova a Parma, ma è impegnato in una missione in Cina. Un’altra tegola sul Movimento 5 Stelle? Stavolta sembra di no, perché Pizzarotti è stato appena ripudiato dai riti satanici dei Pentastellati.