Robert Kennedy: L’assassino sarà rilasciato a breve

redazione

L’assassino di Robert F. Kennedy potrebbe essere scarcerato dopo 53 anni. Il servizio di libertà vigilata nello stato americano della California ritiene che Sirhan possa essere rilasciato, ma spetta ancora al governatore dello stato ratificare tale decisione.

Sirhan sparò e uccise Robert Kennedy nel 1968 dopo un comizio elettorale a Los Angeles. Kennedy fu quindi impegnato in una promettente battaglia per diventare presidente degli Stati Uniti come suo fratello John, precedentemente assassinato. Il palestinese-giordano Sirhan ha citato il sostegno di RFK a Israele come motivo.

Robert Kennedy assassino sara rilasciato a breve
foto@Wikimedia

Sirhan è stato condannato a morte per l’omicidio, ma quella sentenza è stata commutata in ergastolo nel 1972, quando la California ha abolito la pena di morte per un certo periodo. Aveva già chiesto il rilascio 15 volte invano. Questa volta, per la prima volta, il pubblico ministero non si è opposto.

Un figlio di Kennedy ha partecipato all’udienza di oggi, dove Sirhan, 77 anni, è apparso in tuta blu da prigione. Douglas Kennedy, che era un bambino quando suo padre è morto, ha detto che non ha obiezioni al rilascio.

È sconvolgente vedere il signor Sirhan qui di persona“, ha detto il rampollo Kennedy alla commissione per la libertà vigilata. “Per tutta la vita ho temuto di lui, ma sono grato di poterlo vedere oggi come una persona che merita pietà e amore“.

Sirhan ha detto alla commissione che si occupa del suo rilascio che si rammarica del suo atto e che nel corso degli anni ha imparato a controllare la sua rabbia. Il suo avvocato ha sottolineato che è un prigioniero modello.

Non voglio mai più mettermi nei guai. Lo giuro. Lavorerò sempre per la pace e la non violenza“.

Quando gli è stato chiesto della situazione attuale in Medio Oriente, Sirhan era così emozionato che non è stato in grado di parlare per un po’. Quando si è ripreso, ha spiegato che la sofferenza delle persone lì lo colpisce ancora, ma pensa di essere troppo vecchio per essere più coinvolto.

Next Post

Kabul: Esercito americano danneggia i sistemi di difesa

Prima di ritirarsi dall’aeroporto di Kabul, l’esercito americano ha annunciato di aver danneggiato aerei, mezzi corazzati e un sistema di difesa antimissilistico. Il comandante del comando centrale degli Stati Uniti, il generale Kenneth McKenzie, ha dichiarato durante una conferenza stampa che le sue forze hanno “disarmato” questi materiali, il che […]
Kabul Esercito americano danneggia i sistemi di difesa