Salvatore Girone è tornato a casa e ringrazia l’Italia
Salvatore Girone è tornato a casa e ringrazia l'Italia

Salvatore Girone è tornato a casa e ringrazia l'ItaliaSalvatore Girone è tornato a casa e ringrazia l’Italia.

“L’Italia è bella, siamo un bel popolo”, dice. Bè, magari ci aspettavamo qualche cosa di più intelligente, o anche di più coinvolgente ma tant’é. Questi nostri militari non sono di molte parole.

Salvatore è tornato a casa, dai familiari, dagli amici, dai colleghi di lavoro. All’aeroporto ad attenderlo ieri, c’erano un po’ tutti: Pierferdinando Casini, il Ministro Gentiloni, il Ministro Pinotti, Fabrizio Cicchitto, il Sindaco di Bari De Caro, i capi di Stato Maggiore della Difesa Graziano, e della Marina De Giorgi, e chi più ne ha più ne metta.

Ma purtroppo per i due fucilieri di Marina Girone e La Torre la vicenda giudiziaria è tutt’altro che finita, anzi, paradossalmente è appena iniziata.

Si attende, infatti, la decisione dell’arbitrato internazionale che stabilirà se a processare i Marò sarà l’Italia o l’India, a causa dell’uccisione dei due pescatori indiani nel febbraio 2012.

L’auspicio naturalmente è che siano processati qui da noi. Ma, vista la velocità, constatata e conclamata, con la quale si fanno i processi sia in Italia sia in India, c’è la seria possibilità che prima del verdetto definitivo per i due sia nel frattempo sopraggiunta l’età della pensione.

You May Also Like

Unioni Civili, il campo di battaglia si sposta alla Camera

La battaglia sulle Unioni Civili si sposta alla Camera. Dopo la difficile…

Unioni Civili, stepchild adoption: e per Renzi stralcio sia

Renzi e il Pd hanno deciso di stralciare le adozioni dal Ddl…

Unioni Civili, Zanda: ancora niente accordo con i Dem

Unioni Civili: Luigi Zanda, capogruppo Dem in Senato, ha riferito che sul…