Se Rouhani incontra Papa Francesco per parlare di tolleranza
Se Rouhani incontra Papa Francesco per parlare di tolleranza

Se Rouhani incontra Papa Francesco per parlare di tolleranzaIl leader iraniano Rouhani, Rohani o Rowhani,  incontra Papa Francesco.

“Preghi per me” è l’invito che l’iraniano rivolge al Papa. “Il Corano invita i Musulmani a proteggere per prima le Chiese e le Sinagoghe. Questo vuol dire tolleranza”.

Quaranta minuti di colloquio privato hanno portato quanto meno a una sintonia di fondo sul tema della pace e della tolleranza.

Francesco ha invitato a proporre soluzioni politiche per il Medio Oriente. E non è detto che il rientro dell’Iran nello scenario internazionale non sia un buon viatico a soluzioni alternative a quelle numerose belliche che infestano quella martoriata plaga del globo.

Rouhani ha donato al Papa uno splendido tappeto persiano intessuto nella città di Qom e un imponente volume di meravigliose miniature. Da parte sua Bergoglio ha donato al leader iraniano due copie della sua enciclica Laudato Sii e una medaglia raffigurante San Martino.

Ma il Papa è uomo di mono, e nel loro breve colloquio i due non possono non aver parlato di quella sorta di strage che si perpetra annualmente in Iran, dove vengono eseguite centinaia e centinaia di condanne a morte. Solo l’anno scorso le esecuzioni capitali sono state quasi 1.100.

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online. Presidente presso Comunicazione e Territori scarl

You May Also Like

Guerriglia al Brennero, fermato un militante di Bologna

Guerriglia al Brennero, fermato un militante di Bologna. Subito dopo il confine…

Pell, un cardinale e 281 preti pedofili: gli errori enormi della Chiesa

“La Chiesa cattolica ha commesso enormi errori”, questo ha detto il Cardinale…

Austria, al Brennero si alza una barriera di poliziotti

L’Austria prepara la barriera al Brennero e posiziona 250 poliziotti. Non solo…

Turchia: bimbo siriano morto per cure negate

Bimbo siriano muore per cure negate. Il piccolo di 7 anni rifugiato…