Sognando Gianni Morandi, con e per le persone Down: un corto da sostenereSognando Gianni Morandi è un cortometraggio realizzato da Associazione d’’iDee che racconta l’amore per la musica di Gianni e non solo di alcune persone Down.

Il cortometraggio Sognando Gianni Morandi dura solo 30 minuti ma bastano a stupire. Un gruppo di amici di Bologna affetti dalla sindrome di Down in questi pochi minuti riescono a raccontare il percorso di autonomia che stanno sperimentando.

E da dove partono? Dal sogno. E il sogno che più li accomuna è di cantare insieme al loro cantante preferito: Gianni Morandi.

E allora ecco che Giovanni, uno dei protagonisti del trailer con Elena, Giacomo, Agnese, Tobia, Costanza ed Erica, rivolgendosi a Gianni dice: “Ciao Gianni, sono Giovanni e il mio più grande sogno è quello che tu vieni qua a cantare una canzone insieme a noi”.

Il progetto Sognando Gianni Morandi porta la firma di Associazione d’iDee specializzata nei servizi educativi a favore delle persone svantaggiate. Con questo tenero cortometraggio, ancora una volta l’associazione ci prova a richiamare l’attenzione sui temi della disabilità e dell’autonomia.

Il sogno di Giovanni e degli altri si realizzerà? A rispondere alla domanda è Rosanna De Sanctis, presidente dell’associazione: “Non sappiamo ancora se quello di Giovanni resterà un sogno, ma ovviamente ci piacerebbe che si realizzasse”.

“Quello che per noi è però più importante – prosegue Rosanna – è mostrare il percorso che Giovanni e i suoi amici stanno vivendo nella casa che abitano da qualche tempo ogni fine settimana. Una scommessa che li porta ogni giorno a fare un passo in avanti in un processo di crescita personale e sociale, uno sforzo importante di integrazione e condivisione che viene chiesto alla comunità dove vivono e lavorano”.

Noi tutti possiamo dare una mano a realizzare il sogno di Giovanni e degli altri. Associazioni d’iDee, ha pubblicato il trailer su Idea Ginger, la piattaforma web di crowfunding territoriale (Ideaginger.it) e ha comunicato le diverse formule con le quali si può sostenere il progetto.

Il sistema è quello delle “ricompense” a crescere: donando 10 euro si riceverà una foto digitale di Giovanni e di tutto il cast. Con 20 euro si sarà citati nei titoli di coda.

Con 35 euro si otterrà una copia del video in DVD. Con 50 euro il video con contenuti speciali. Con 100 euro si diventa sostenitori Gold. Con 150 euro si avrà l’invito alla prima. Con 200 euro si andrà poi a cena con il cast. A voi la scelta.