Unioni Civili, si va verso la fiduciaPer le Unioni Civili ormai si va verso la fiducia.

Stamattina sono state respinte le questioni pregiudiziali e subito dopo il ministro Maria Elena Boschi ha posto la questione di fiducia.

Il testo finale dovrebbe essere approvato giovedì prossimo, così come aveva previsto lo stesso Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Nettamente contrarie le opposizioni e anche la CEI, per la quale la fiducia è una sconfitta per tutti.

A noi non sembra che sia stato messo il bavaglio a questa legge, invece, visto che se ne parla da anni e che è stata discussa per mesi sia dalla Camera che dal Senato. E ognuno ha potuto dire la sua.

La Lega, per bocca di Massimiliano Fedriga, ha attaccato i deputati Pd definendoli servi della gleba. Dubitiamo che un leghista conosca il significato della parola “gleba”, ma tant’è. “Applaudite pur di essere ricandidati, le istituzioni devono tutelare le opposizioni”, ha sbraitato Fedriga.

E la Chiesa? Come detto, è diplomaticamente contraria. Monsignor Galantino: “Il Governo ha le sue logiche, le sue esigenze, probabilmente avrà anche le sue ragioni, ma il voto di fiducia, non solo per questo governo ma anche per quelli passati, spesso rappresenta una sconfitta per tutti”. Amen.