Alfio Marchini spera ancora in Berlusconi per RomaIl candidato sindaco Alfio Marchini spera ancora in un accordo con Silvio Berlusconi per le elezioni a Roma.

Le sta provando tutte Alfio Marchini per rientrare nei giochi, soprattutto dopo l’estrema confusione che si è generata nel centrodestra in questi ultimi giorni. Per Marchini Berlusconi è “un uomo coraggioso” cui “si sente molto vicino”.

Per Marchini l’unico vero argine allo tsunami dei 5 Stelle può essere rappresentato proprio da lui stesso.

Continua a non definirsi di centrodestra, però, in effetti, nelle ultime settimane ha preso delle posizioni che definire di destra è poco.

E questo si evince bene dai suoi manifesti elettorali nei quali campeggiano scritte del genere: “liberi dai campi Rom” o peggio ancora “liberi dal diverso”.

Più che posizioni di estrema destra, sembrano essere affermazioni di principio pronunciata in un comizio di Goebbels. Ma “lo splendido” tiene duro, resta in campo, combatte i partiti, non è di destra né di sinistra, né di centro. E’ tutto e niente.

E Berlusconi non si metterà d’accordo con lui, perché ormai ha scelto Bertolaso, e una marcia indietro a questo punto non è più possibile.

Alfio Marchini non farà il sindaco di Roma, perché il sindaco di Roma sarà Virginia Raggi dei 5 Stelle o Roberto Giachetti del Pd. E amen.