Coronavirus: Nuove mutazioni per colpa dei non vaccinati

redazione

Il direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, negli Stati Uniti, il dott. Anthony Fauci ha affermato che coloro che non sono vaccinati per il coronavirus causano danni molto gravi a coloro che sono vaccinati.

Il consulente per la salute del presidente degli Stati Uniti Joe Biden e anche direttore nazionale degli Stati Uniti per le allergie e le malattie infettive, il dott. Anthony Fauci ha lanciato messaggi molto chiari.

Coronavirus Nuove mutazioni per colpa dei non vaccinati

Fauci, che è stato uno dei nomi più fidati del popolo statunitense con gli avvertimenti che ha lanciato dall’inizio dell’epidemia del coronavirus, ha affermato che coloro che non sono vaccinati contro il coronavirus causano gravi danni sia alla società che alla scienza. Fauci ha affermato:

Coloro che sono stati vaccinati contro il coronavirus possono essere protetti dalle attuali mutazioni e varianti. Ma se poche persone vengono vaccinate, il virus si diffonde rapidamente, trasformandosi in una variante molto più pericolosa. “Possiamo tutti essere protetti contro la variante Delta, ma non possiamo essere protetti contro la successiva variante Zeta“.

Fauci ha aggiunto: “Se la maggioranza della popolazione viene vaccinata, il virus scomparirà. Se solo una parte della popolazione viene vaccinata, i livelli di infezione saliranno di nuovo in autunno”, ha continuato. Fauci ha affermato che se il processo di vaccinazione non sarà completato entro pochi anni in tutto il mondo, potrebbero emergere nuove varianti. Secondo i dati della Johns Hopkins University, è stato affermato che il numero di casi è aumentato del 10 per cento nell’ultima settimana, mentre la variante Delta ha avuto un effetto su questo aumento.

Il famoso scienziato ha detto: “In questo momento ci comportiamo come se nulla fosse, ma sta succedendo qualcosa di brutto e dovremmo esserne consapevoli. Il segreto per fermare o rallentare l’epidemia potrebbe essere rendere obbligatorio il vaccino”.

Next Post

La Nasa punta un asteroide ricco di oro

L’agenzia spaziale statunitense, Nasa, prevede di lanciare una missione su Psyche 16 nel 2022 per esplorare le origini del sistema solare. Psyche è stata scoperta alla fine del XIX secolo, si trova tra le orbite di Marte e Giove ed è formata da metallo solido. Oltre ad essere ricco di […]
La Nasa punta un asteroide ricco di oro