Donald Trump, dopo la moglie parlano anche i figli
Donald Trump, dopo la moglie parlano anche i figli

Donald Trump, dopo la moglie parlano anche i figliDopo la moglie, adesso parlano anche i figli di Donald Trump.

Dopo la gaffe della moglie, una delle tante mogli di Donald Trump, che aveva indecorosamente copiato parte del discorso di Michelle Obama a sostegno di Barack, sono intervenuti i figli dell’estemporaneo Donald.

Dicono che stavolta di figli del magnate, ma non si sa bene di quale moglie, siano stati particolarmente attenti a non copiare i temi del liceo di qualche compagno di classe oltremodo meritevole.

I figli Tiffany e Donald JR, sono intervenuti a sostegno di valori che non si capiscono bene.

In particolare, ha brillato l’intervento particolarmente convincente di Donald Jr che, per sembrare non troppo ricco e far vedere che loro sono una famiglia media piena di valori e unità, ha dichiarato testualmente: “In famiglia sappiamo guidare i trattori”. Fantastico.

Insomma, la Convention repubblicana è riuscita a incoronare Donald Trump, magnate straricco, plutocrate, estemporaneo, maschilista convinto.

In questo senso l’America è eccezionale: se riescono a dare spazio e incoronare simili personaggi, vuol dire che veramente sono una grande democrazia, dove tutti, ma proprio tutti, sono ammessi a partecipare; forse la più grande democrazia del mondo. Non c’è dubbio.

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online. Presidente presso Comunicazione e Territori scarl

You May Also Like

Istanbul, Gay Pride: disordini e scontri con la polizia

Gay Pride a Istanbul, disordini e scontri con la polizia. Tanta polizia…

Norbert Hofer, per l’austriaco controlli al Brennero inevitabili

Per lo xenofobo austriaco, Norbert Hofer, vincitore del primo turno delle elezioni…

Tel Aviv, polizia uccide presunto autore dell’attacco al pub

Sarebbe stato un uomo di origini arabo-israeliane l’autore della sparatoria al pub…