Il giorno nero di Piazza Affari, Borsa a picco

Il giorno nero di Piazza Affari, Borsa a piccoGennaio 2016, mese tragico per le finanze: il giorno nero di Piazza Affari, Borsa a picco.

Niente rimbalzi o quasi, in questi primi giorni di gennaio. Trend costantemente negativo o giù di lì. E’ un inizio di anno horribilis da un punto di vista finanziario.

Milano sprofonda con una perdita drammatica del mercato azionario. In crisi nera il settore bancario, alle prese con la problematica grave e irrisolta dei crediti deteriorati, circa 350 miliardi.

Banca MPS e Carige i due istituti più in difficoltà. Ma problemi non indifferenti anche per istituti più solidi, come Intesa San Paolo, UniCredit e Banco Popolare.

Ovviamente, la negatività di queste banche si riflette in generale su tutto il comparto bancario.

E, come se ciò non bastasse, si fa sentire ancora l’incidenza dei mercati orientali, specialmente quello cinese, che ancora arranca fortemente. Per non parlare del prezzo del greggio, ormai costantemente in calo da settimane, e sul quale ancora non si vede uno spiraglio di luce.

Da una parte siamo contenti che il prezzo della benzina diminuisca, peraltro non poi così tanto, dall’altra la reazione dei mercati è questa e prima di attendere i benefici di queste diminuzioni, dicono gli analisti, passerà ancora del tempo.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.