Il Sindaco di Cortina d’Ampezzo si è dimesso
Il Sindaco di Cortina d'Ampezzo si è dimesso

Il Sindaco di Cortina d'Ampezzo si è dimessoIl Sindaco di Cortina d’Ampezzo si è dimesso.

Cortina d’Ampezzo, la perla delle Dolomiti, è rimasta senza amministrazione. Oggi si è dimesso il sindaco Andrea Franceschi a capo di una lista civica.

Franceschi aveva annunciato le proprie dimissioni dieci giorni or sono. Insieme al sindaco, hanno dato le dimissioni altri sette consiglieri della maggioranza.

In base al Testo Unico delle leggi sugli Enti Pubblici, venendo meno la maggioranza dei consiglieri, il consiglio comunale decade e l’amministrazione è sciolta.

Al posto del primo cittadino sarà nominato un commissario, in attesa dell’indizione di nuove elezioni. Andrea Franceschi, trentasettenne, era sindaco dal 2007.

Eletto per un primo mandato, ora stava compiendo anche il secondo, che sarebbe scaduto naturalmente nel 2017. Ma Franceschi era stato arrestato nel 2013 nell’ambito di un procedimento per turbativa d’asta.

Era stato costretto poi a risiedere fuori dal Comune per 500 giorni. L’ormai ex sindaco è stato inoltre indagato, unitamente ad altre 11 persone, per presunte irregolarità nella concessione di contributi.

E’ auspicabile che il periodo di commissariamento della splendida cittadina duri il minor tempo possibile e che la stessa torni alla propria normalità amministrativa nel migliore dei modi.

You May Also Like

Unioni Civili, per Alfano sono un nuovo istituto

Secondo il ministro Angelino Alfano “le Unioni Civili sono un nuovo istituto”.…

Lo smog diventa un vero caso politico

Smog e polveri sottili in aumento nelle principali città italiane e non…

Unioni Civili, Pd: ddl alla Camera senza modifiche

L’obiettivo del Pd è di approvare in via definitiva il ddl sulle…