Putin e il mistero delle dimissioni nel 2021

redazione

I 20 anni di regno del presidente russo Vladimir Putin potrebbero volgere al termine con fonti a Mosca che affermano che si dimetterà il prossimo anno.

Una fonte a Mosca ha detto al The Sun che Putin, 68 anni, avrebbe il morbo di Parkinson. Naturalmente la notizie non è stata confermata dal Cremlino.

Un altro suggerimento che Putin potrebbe essere in uscita è la sua firma ad un recente disegno di legge.

L’immunità dall’azione penale degli ex presidenti russi potrebbe essere estesa a tutti i reati commessi durante la loro vita, non solo durante il mandato, in base a un disegno di legge presentato giovedì al parlamento.

Il disegno di legge, pubblicato su un sito web del governo, è uno dei tanti introdotti a seguito di riforme costituzionali che, tra le altre cose, consentono a Putin di candidarsi nuovamente quando il suo mandato scadrà nel 2024.

Putin e il mistero delle dimissioni nel 2021

Il progetto di legge viene analizzato attentamente alla ricerca di indizi su ciò che Putin, che ha dominato la politica russa per più di due decenni, intende fare nel 2024.

Gli ex presidenti godono già dell’immunità a vita per i crimini commessi in carica in base alla legislazione adottata dopo che il primo presidente post-sovietico della Russia, Boris Eltsin, ha consegnato le redini del potere a Putin all’inizio del secolo.

Il politologo di Mosca Valery Solovei ha detto a The Sun che anche la sua famiglia vuole che si dimetta dalla politica.

Ha aggiunto che Putin intende annunciare i piani di passaggio di consegne a gennaio.

Next Post

UK: Il governo somministra Vitamina D ai soggetti vulnerabili

Il governo dovrebbe commissionare studi clinici per esaminare ulteriormente il legame tra Covid-19 e carenza di vitamina D. Si dice che il governo del Regno Unito stia finalizzando un piano di implementazione per la vitamina D da distribuire tra i gruppi più vulnerabili poiché ultimi studi suggeriscono il suo ruolo […]
Il governo somministra Vitamina D ai soggetti vulnerabili