Renzi contro Weidmann: meno pensa all’Italia e meglio è
Renzi contro Weidmann: meno pensa all'Italia e meglio è

Renzi contro Weidmann: meno pensa all'Italia e meglio èIl Premier Matteo Renzi contro il governatore della Banca Centrale tedesca.

Dice il Presidente del Consiglio: “Se fossi il governatore della Banca centrale tedesca mi occuperei delle banche tedesche. Il tempo in cui ci davano lezioni è finito. Il governatore tedesco ha stanziato 247 miliardi di euro e mi auguro che siano sufficienti per le loro banche. Il governatore ha tanti problemi cui pensare: meno pensa all’Italia e meglio è”.

Il Premier, intervistato da Massimo Giletti, ha poi parlato della questione morale che ha toccato il Partito Democratico, con una serie di scandali che hanno riguardato amministratori locali.

A tal proposito Matteo Renzi ha puntualizzato: “Mi sento sempre dire che guido un partito di delinquenti, ma voglio ricordare che M5s e Forza Italia sono guidati da due leader con sentenze passate in giudicato. Io ho la fedina penale pulita”.

E in effetti, oggi avere la fedina penale pulita non è operazione semplice, specialmente per un leader politico di rilievo.

Come si suol dire, non c’è politico o amministratore pubblico di livello che non abbia ricevuto almeno una condanna o un avviso di garanzia. Al momento, sembra che Renzi non ne abbia, il che depone decisamente a suo favore.

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online. Presidente presso Comunicazione e Territori scarl

You May Also Like

Roma, alle primarie del centrodestra votano in 31 mila

Alle primarie del centrodestra a Roma, hanno votato finora 31 mila persone.…

Berlusconi, comunali un primo avviso per Renzi

Secondo Silvio Berlusconi le elezioni comunali sono un primo avviso per il…

Oltre il poker, le slot. Le tendenze di gioco in Italia

Dai giochi classici da tavolo a quelli virtuali, la tradizione ludica mondiale…