Rolling Stones mattatori nel concerto a L’Avana

Rolling Stones mattatori nel concerto a L'AvanaRolling Stones mattatori nel mega concerto a L’Avana, la capitale cubana.

Gli immortali Rolling ce l’hanno messa tutta e hanno sfornato una delle loro migliori prestazioni nel concerto cubano di ieri, all’interno del complesso della Ciudad Deportiva.

Una vera e propria fiumana di persone ad assistere, nell’area dedicata, nelle vie e strade limitrofe, sopra i tetti.

Un evento musicale senza precedenti e un evento storico, ulteriore segno di disgelo e di apertura del regime cubano verso il mondo.

Tutti a ballare con Mick Jagger, in un posto dove ballare è la regola. E così via, col primo brano, il mitico Jumping Jack Flash.

E poi ancora Angie, Paint Black e altri, fino allo stremo, in un’atmosfera fra festa e delirio. Ma anche pezzi del loro repertorio più recente.

Un concerto gratuito che resterà nella memoria. E un’affluenza di pubblico ancora superiore alle aspettative, se è vero che alcune fonti parlano di mezzo milione di persone.

Mick Jagger, intervistato, ha detto: “Sappiamo che anni fa era difficile ascoltare la nostra musica a Cuba, ma siamo qui a suonare. Penso che davvero i tempi stiano cambiando. Non è vero?”.

Sì, è vero, i tempi, per quanto riguarda l’ascolto, stanno cambiando. Ma la bravura di questo gruppo di rock and roll è sempre la stessa, nonostante l’età. Provare ad ascoltarli per credere.

Eleonora Gitto

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online.