Salvini: Grande Raccordo Anulare a pagamentoEnnesima uscita farneticante di Matteo Salvini: Grande Raccordo Anulare a pagamento.

Per far perdere la campagna elettorale su Roma alla sua amica Meloni, non c’è proposta migliore di questa.

Per il leader della Lega il ragionamento è questo: Il modello è quello svizzero, lo farei pagare 40 euro da nord a sud e giri dove vuoi e come vuoi. Immaginiamo Giorgia Meloni strabuzzare gli occhi all’uscita del leghista.

Certo, se si pensa di essere grandi e intelligenti politici e poi si fanno queste proposte in piena campagna elettorale, viene da pensare due cose: o intelligente non lo sei per niente, o vuoi perdere la campagna elettorale.

E, infatti, Alfio Marchini, romano e non milanese, e soprattutto candidato intelligente, ribatte così all’uscita del buon Matteo: “Quello di far pagare il Gra è un annuncio coerente con la storia di Salvini che ha sempre detto che bisogna pagare il grande raccordo. Una roba folle, che si commenta da sola, non sono sorpreso”.

“Mi sorprende invece la Meloni che dice di amare Roma e poi avalla una follia come questa. La coppia Salvini-Meloni ha la politica delle tasse e del balzello. Non avendo alcuna idea non possono che chiedere ulteriori tasse ai Romani”.