Tim, tariffe alle stelle per i telefoni fissi: aumenti dal primo aprile
Tim, tariffe alle stelle per telefoni fissi: aumenti dal primo aprile

Tim, tariffe alle stelle per telefoni fissi: aumenti dal primo aprileIl primo aprile i clienti Tim vedranno raddoppiate le tariffe al consumo.

Un pesce d’aprile molto “caro” per i clienti Tim che hanno un’offerta Voice oppure una vecchia linea Isdn.

Dal primo aprile, infatti, le chiamate da fisso per questi utenti passeranno da 10 a 20 centesimi al minuto e, in più, torneranno a pagare 20 centesimi per lo scatto alla risposta che tutti gli altri gestori hanno eliminato già da tempo.

Una mossa astuta che vuole aggirare il divieto che era arrivato a Tim dall’Agcom che impediva all’azienda di trasformare tutti i clienti a consumo in abbonati flat.

Tim vuole costringere i suoi utenti a passare alle tariffe flat e lo fa con una sorta di ricatto degno del peggiore usuraio.

Le tariffe flat sono quelle più vantaggiose per il gestore perché si riferiscono ai servizi inerenti la fibra ottica e alle tariffe Voice. Le tariffe al consumo sono “sconvenienti” per Tim, perciò tenta di eliminarle.

L’unica cosa che il gestore “strozzino” non ha preso in considerazione è che i clienti che hanno ancora linee Isdn di vecchia generazione, sono i più indigenti o gli anziani che vivono di magre pensioni.

I più penalizzati saranno gli utenti che difficilmente riescono a districarsi nella giungla delle offerte e delle novità. Quelli che non usano Intenet e che non sanno che cosa sia una fibra ottica.

Ma a Tim tutto questo importa poco. L’aumento delle tariffe al consumo garantirà all’azienda un fatturato, almeno per gli abbonamenti a costo fisso, ipergalattico e renderà molto più redditive le sue linee fisse.

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online. Presidente presso Comunicazione e Territori scarl

You May Also Like

PC, crollano le vendite: i dati di Gartner e IDC

I dati pubblicati da Gartner e IDC sono impietosi per il mercato…

INAIL, infortuni sul lavoro in calo

Per l’INAIL in Italia ci sono meno infortuni sul lavoro. Mentre nel…

La giapponese Asahi vuole la Birra Peroni

Il gruppo giapponese Asahi è intenzionato ad acquistare la Birra Peroni. Ma…