Vino, vero traino dell’economia italiana: i dati di Mediobanca

Eleonora Gitto

Vino, vero traino dell’economia italiana: i dati di MediobancaE’ il vino il vero traino dell’economia italiana. Nel 2015 c’è stata una forte crescita del vino italiano su ogni fronte. I dati di Mediobanca.

Mediobanca, nella sua indagine annuale sul settore del vino che precede l’avvio di Vinitaly a Verona, ha scritto che nel 2015 c’è stata una crescita del fatturato del 4,8%, le vendite all’estero sono cresciute del 6,5%, mentre quelle interne sono aumentate del 3,1%.

L’occupazione nel campo vinicolo è salita del 2,4%, mentre c’è stato un vero e proprio boom degli investimenti, che ha fatto registrare un più 18%.
All’estero vanno bene le esportazioni verso il Nord America ma ha grossi problemi l’Asia.

Verso gli States c’è stata una crescita di quasi il 14%, mentre l’Asia ordina meno vino, arretrando di circa il10%.

Ma ora arriva anche il fenomeno delle società vinicole quotate in borsa. Le prime di queste a essere quotate sono state la Italian Wine Brands e la Masi Agricola. Ma conviene investire nel vino?

Pare proprio di sì giacché da gennaio 2001 l’indice di Borsa mondiale in questo settore è cresciuto del 449%, una cifra impressionante. Vino e quotazioni, quindi.

Sarà bene tenere in considerazione quello che il mercato offre per i prossimi 4 o 5 mesi, dal momento che il trend in salita pare essere inarrestabile.

Insomma, il vino italiano tira, e non di poco, crisi a parte.

Next Post

Monsignor Galantino: mai sulla stessa poltrona di Riina

Il segretario generale della CEI, Monsignor Nunzio Galantino non andrà mai a sedersi sulla poltrona Rai dove si è seduto il figlio di Riina. Se Vespa pensava di fare audience portandosi in casa il figlio di uno dei boss più maligni della nostra storia, ha sbagliato di grosso, perché tanti […]
Monsignor Galantino: mai sulla stessa poltrona di Riina