Caso Marò, Michele Girone: “papà è il mio orgoglio”Michele Girone, figlio del Marò Salvatore, appena rientrato in patria, dice il papà è il suo orgoglio.

Queste cose Michele le riporta su Facebook, pubblicando la foto del padre mentre scende dalla scaletta dell’aereo che lo ha riportato all’aeroporto di Ciampino proveniente dal soggiorno forzato in India per 4 lunghi anni.

Michele, aggiungendo i cuoricini di prammatica, prosegue scrivendo che il padre è l’orgoglio di tutti i parenti, gli amici e gli Italiani.

Altri fanno gli auguri su Facebook ai parenti, perché era ora che tornasse a casa. Salvatore Girone è accusato di aver ucciso nel 2012, insieme col collega Massimiliano Latorre, due pescatori mentre era svolta una missione contro la pirateria.

Tutto giusto, tutto bello, caro Michele, e noi siamo sinceramente contenti per te, per tuo padre, per la famiglia e gli amici.

Ma il processo di deve ancora fare, e non sta scritto da nessuna parte che tuo padre e il suo collega siano innocenti. Bisogna fare il processo e verificare i fatti, cosa è veramente successo.

Abbiamo addirittura letto su qualche giornale che tuo padre è un eroe. E’ una cretinata, caro Michele. Eroe è quello che dà la vita per gli altri.

Qui la questione è capire se la vita è stata tolta ad altri. La differenza non è da poco.