Di Maio come Salvini, non è gradito in Israele
Di Maio come Salvini, non è gradito in Israele

Di Maio come Salvini, non è gradito in IsraeleDi Maio come Salvini, non è molto gradito in Israele.

Al tentativo della delegazione dei pentastellati di farsi autorizzare ad andare nella striscia di Gaza, Israele ha opposto il proprio niet.

Tempo fa a Matteo Salvini, evidentemente personaggio non gradito, era stato proibito di andare in Israele.

Luigi Di Maio, Manlio Di Stefano e Ornella Bertolotta, che si trovavano in visita da quelle parti, hanno rilasciato questa dichiarazione: “Abbiamo appreso dalla nostra ambasciata che il governo israeliano impedisce alla nostra delegazione di andare nella Striscia di Gaza. Questo è un cattivo segnale per la pace”.

A dire il vero questo ci sembra un cattivo segnale per il Movimento 5 Stelle.

Il segnale, secondo i 5 Stelle, sarebbe cattivo non tanto per loro, ma soprattutto per quello che è l’approccio dell’esecutivo israeliano rispetto alla situazione nella Striscia di Gaza e della pace nella Regione.

Agi Amit Zarouk, portavoce israeliano a Roma, in merito ha affermato: “La Striscia di Gaza, controllata dall’organizzazione terroristica di Hamas, è una entità ostile a Israele. L’ingresso di Israele a Gaza e viceversa, richiede permessi speciali, soggetti a considerazioni di sicurezza”.

Vale a dire: “Noi di queste persone non ci fidiamo”.

You May Also Like

Usa, l’attore Bill Cosby incriminazione per violenza sessuale

L’attore conosciuto per il suo ruolo di papà perfetto, arriva in tribunale…

Libia, offensiva contro l’Isis: liberato il porto di Sirte

In Libia offensiva contro l’Isis, liberato il porto di Sirte. In fuga…

Papa Francesco parla ai migranti

Papa Francesco parla ai profughi in Piazza San Pietro in occasione del Giubileo…