Di Maio come Salvini, non è gradito in Israele
Di Maio come Salvini, non è gradito in Israele

Di Maio come Salvini, non è gradito in IsraeleDi Maio come Salvini, non è molto gradito in Israele.

Al tentativo della delegazione dei pentastellati di farsi autorizzare ad andare nella striscia di Gaza, Israele ha opposto il proprio niet.

Tempo fa a Matteo Salvini, evidentemente personaggio non gradito, era stato proibito di andare in Israele.

Luigi Di Maio, Manlio Di Stefano e Ornella Bertolotta, che si trovavano in visita da quelle parti, hanno rilasciato questa dichiarazione: “Abbiamo appreso dalla nostra ambasciata che il governo israeliano impedisce alla nostra delegazione di andare nella Striscia di Gaza. Questo è un cattivo segnale per la pace”.

A dire il vero questo ci sembra un cattivo segnale per il Movimento 5 Stelle.

Il segnale, secondo i 5 Stelle, sarebbe cattivo non tanto per loro, ma soprattutto per quello che è l’approccio dell’esecutivo israeliano rispetto alla situazione nella Striscia di Gaza e della pace nella Regione.

Agi Amit Zarouk, portavoce israeliano a Roma, in merito ha affermato: “La Striscia di Gaza, controllata dall’organizzazione terroristica di Hamas, è una entità ostile a Israele. L’ingresso di Israele a Gaza e viceversa, richiede permessi speciali, soggetti a considerazioni di sicurezza”.

Vale a dire: “Noi di queste persone non ci fidiamo”.

Giornalista e appassionata del web, condivide la passione della scrittura sia su cartaceo che online. Presidente presso Comunicazione e Territori scarl

You May Also Like

Egyptair, trovate parti del relitto precipitato in mare

Dell’aereo Egyptair precipitato in mare, sono state ritrovate alcune parti del relitto.…

Norbert Hofer, per l’austriaco controlli al Brennero inevitabili

Per lo xenofobo austriaco, Norbert Hofer, vincitore del primo turno delle elezioni…

Hillary Clinton e la nomination, è cosa quasi fatta

Hillary Clinton e la nomination democratica, è cosa quasi fatta. In base…