Perché scegliere la cessione del quinto?

redazione

Il prestito con cessione del quinto rientra come categoria tra i prestiti personali, ma la sua peculiarità sta nel fatto che non ha bisogno di garanzie oltre al quella del tuo stipendio o della tua pensione.

La cessione del quinto è particolarmente diffusa negli istituti di crediti italiani. Il motivo è che  le banche, proprio grazie alla natura garantita del prestito, tendono ad erogare il prestito con maggiore flessibilità. 

Perche scegliere la cessione del quinto
  • Nonostante la natura flessibile del prestito, è importante è che alcuni criteri chiave vengano rispettati dal richiedente. 

I più importanti sono:

  • Essere dipendente privato con un contratto di lavoro a tempo indeterminato presso un’azienda con più di 15 dipendenti
  • Essere un dipendente pubblico, compreso un medico
  • Avere una pensione superiore alla pensione minima e non sia quella di invalidità

I criteri sopra sono una condizione necessaria, ma non per forza sufficiente. Ogni banca, infatti,  avrà criteri più specifici e ogni caso viene valutato singolarmente.

Ma come funziona?

Ecco alcune delle regole base sul prestito cessione del quinto:

  • La rata del rimborso del prestito non potrà superare ⅕ del tuo stipendio
  • La durata massima del prestito non puo’ superare i 10 anni, cioe’ 120 rate mensili
  • Sarà il tuo stesso datore di lavoro o ente previdenziale che provvederà a rimborsare la rata del prestito all’istituto di credito trattenendo ⅕ del tuo stipendio ogni mese

    Tra gli istituti finanziari che hanno fatto della cessione del quinto un prodotto di punta è Banca sistema, la sua offerta Quinto puoi è rivolta a tutti i dipendenti sia pubblici che privati e ai pensionati che percepiscono una pensione minima di 508€.
  • Come sono calcolati i tassi di interesse sul prestito cessione del quinto?

I tassi di interesse sono calcolati in base a diversi fattori e sono specifici alla condizione del richiedente.

Alcuni delle variabili più comuni sono:

  • se sono già in atto altri finanziamenti
  • la stabilità finanziaria dell’azienda da cui siamo impiegati
  • Il numero di anni impiegati nell’azienda
  • se siamo mai stati segnalati dal crif, il database delle informazioni creditizie.

Per avere un’idea più accurata della propria eleggibilità per un prestito tramite cessione del quinto e delle condizioni specifiche e’ sempre consigliato entrare direttamente in contatto con le banche in modo da parlare con un operatore e farsi fare un preventivo ad hoc.

Entrare in contatto è molto facile si può o chiamare direttamente la banca o, spesso, compilare un form online ed essere poi richiamati da un’agente.

A chi conviene il prestito con cessione del quinto?

in generale i tassi sulla cessione del quinto per i dipendenti pubblici sono più convenienti rispetto a quelli per i dipendenti privati in quanto essendo lo Stato il datore di lavoro di quest’ultimi dà più sicurezza all’istituto di credito che deve elargire il prestito.

Inoltre quando si stipula un prestito con cessione del quinto l’istituto di credito chiede di stipulare anche un’assicurazione che, nel caso ci si trovi a non poter continuare a pagare le rate del prestito per vari motivi come un licenziamento o per decesso, possa coprire il valore ancora da rimborsare.

Next Post

Una dieta sana è utile contro il Parkinson

Un nuovo studio rivela che seguire una dieta sana in particolar modo nella mezza età, può essere correlato ad avere meno dei sintomi che precedono l’insorgenza del Parkinson fino a 10 anni, principalmente sintomi non motori come costipazione, sonnolenza diurna e depressione, come pubblicato in la sua edizione online Neurology, […]
Una dieta sana utile contro il Parkinson