Renzi punta tutto sul referendum del prossimo autunno

Sarà il referendum del prossimo autunno a decretare il futuro di Matteo Renzi.

Il futuro di Renzi in mano al referendum programmato per il prossimo autunno, lo conferma lo stesso premier confessando: “Se perdo sul referendum costituzionale considero fallita la mia esperienza in politica”.

Queste sono state le parole di Matteo Renzi alla conferenza di fine anno, poi proseguendo ha confermato: “Il 2015 è andato meglio del 2014, meglio delle nostre previsioni, lo dice la realtà dei fatti: è stato un buon anno. In alcune delle principali sfide, che erano difficili da vincere c’è un segno positivo. Un anno fa si diceva che in Italia c’è un stagnazione perenne, non tornerà mai al segno più, se guardiamo ai dati quest’anno il Pil torna a crescere, +0,8%, era previsto lo 0,7”.

Poi sui giornalisti: “Non c’è alcuna piaggeria che impedisca di dire la verità: non credo che ci sia la schiavitù, la barbarie in Italia nel mondo del giornalismo. Aggiungo che mia posizione su ordine è nota: io sarei per abolirlo. So che tutto ciò che si avvicina alla libertà di informazione esige grande prudenza da parte del governo ma toccasse a me io l’Ordine lo abolirei domani mattina”.

E sulla riforma della Rai: “Poche volte ho visto consigli d’amministrazione in mano a persone competenti, così pieni di giornalisti a guidare un’azienda di servizio pubblico”.