Springsteen campione di diritti civili: annullato concerto nel Paese anti-gay

Eleonora Gitto

Springsteen campione di diritti civili: annullato concerto nel Paese anti-gayBruce Springsteen annulla per protesta un concerto in North Carolina, un Paese che discrimina i gay.

La decisione è stata presa per protesta contro la legge testé approvata che sostanzialmente in quello Stato discrimina gay, lesbiche e transgender.

La legge prevede restrizioni per l’uso dei bagni pubblici da parte dei trans, e non consente alle amministrazioni locali di stabilire norme contro la discriminazione sessuale.

Le norme sono entrate in vigore il 23 marzo scorso, e già sono state oggetto di forti contestazioni.

Bruce Springsteen ha scritto in un comunicato ufficiale: “Con tutte le mie scuse ai fan di Greensboro, abbiamo cancellato il concerto di questa domenica. Alcune cose sono più importanti del rock e la lotta contro i pregiudizi e il fanatismo è una di queste”.

“Questa legge impone ai transessuali quale bagno utilizzare e permette l’attacco ai cittadini della comunità Lgbt, ai quali toglie gli strumenti per difendersi dalla discriminazione sul posto di lavoro”.

“Sospendere il concerto, conclude Springsteen, è l’arma più potente che ho per alzare la mia voce in opposizione a una misura spinta da coloro che vogliono andare indietro invece che avanti”.

Complimenti a Bruce Springsteen, campione di musica e di diritti civili.

Next Post

Unioni Civili, il “sì” alle adozioni gay del giudice di Napoli

Unioni Civili, un giudice di Napoli dice “sì” alle adozioni gay Il giudice partenopeo ha ordinato la trascrizione di due sentenze del Tribunale civile francese di Lille, il quale aveva concesso l’adozione reciproca di due figli di due donne sposate in Francia. Le due donne sono Giuseppina La Delfa, già […]
Unioni Civili, il “sì” alle adozioni gay del giudice di Napoli