Isis rivela il nome dell’attentatore di Kabul

redazione

L’Isis ha rivelato il nome e la foto dell’attentatore suicida responsabile di uno degli attentati all’aeroporto di Kabul, che ha ucciso decine, tra cui 13 soldati americani, oltre a decine di feriti.

Giovedì , ISIS-Khorasan ha affermato che uno dei suoi membri aveva compiuto un attacco suicida contro le persone vicino all’aeroporto di Kabul .

Una dichiarazione dell’ISIS-Khorasan, emessa giovedì e pubblicata dall’agenzia di stampa Amaq, ha affermato che il nome dell’attentatore suicida era “Abdul Rahman Al-Loghari”.

Isis rivela il nome de attentatore di Kabul
foto@Flickr

Amaq ha affermato, in una dichiarazione rilasciata giovedì, che il suo “combattente” è riuscito a superare tutte le fortificazioni di sicurezza, raggiungendo una distanza di “non più di cinque metri dalle forze americane

Il Pentagono ha annunciato l’uccisione di 13 soldati americani e il ferimento di altri 18, mentre la sanità afghana ha detto che almeno 90 afghani sono stati uccisi e altri 150 feriti, ma il bilancio è destinato a salire a causa della difficoltà di raggiungere gli ospedali.

E il Pentagono ha annunciato, giovedì, che due attentatori suicidi dell’Isis hanno compiuto l’attacco all’aeroporto di Kabul, che ha ucciso e ferito decine di persone, compresi soldati americani.

Il generale Kenneth Frank McKenzie, comandante del Comando Centrale, ha dichiarato in una conferenza stampa presso la sede del Ministero della Difesa “Pentagono” che un gruppo di elementi dell’ISIS ha lanciato l’attacco all’aeroporto di Kabul, e che l’attentato è stato seguito da sparatorie e uno scontro armato.

Ha continuato: “Non ho informazioni sul fatto che i talebani abbiano permesso l’attacco all’aeroporto di Kabul”, aggiungendo che “l’attentatore suicida è stato verificato mentre attraversava il cancello dell’aeroporto”.

McKenzie non ha incolpato i talebani per l’attacco, ma ha detto che avrebbero dovuto ripristinare il cordone di sicurezza intorno all’aeroporto, che è stato invaso da migliaia di afgani che cercavano di lasciare il Paese dopo il controllo del movimento sull’Afghanistan. Ha sottolineato che gli Stati Uniti hanno informato i talebani sulle informazioni di intelligence su possibili attacchi.

fonte@Alarabya

Next Post

Demenza precoce, stile di vita e danni cerebrali

Le persone che corrono il rischio di sviluppare la demenza in seguito a causa di uno stile di vita malsano hanno spesso danni visibili al cervello già in giovane età. Anche i problemi cognitivi, come la dimenticanza e l’elaborazione delle informazioni, sono evidenti in una fase iniziale. Lo dimostra uno […]
Demenza precoce stile di vita e danni cerebrali