Cina sbarca sulla Luna con una nuova sonda

redazione

La sonda spaziale cinese è atterrata sulla superficie della Luna per riportare i primi campioni lunari in quasi 5 decenni. Da quando gli Stati Uniti hanno abbandonato le loro missioni Apollo sulla Luna nel 1972, l’unico satellite naturale della Terra è rimasto un po’ solitario.

Il programma spaziale cinese ha sborsato miliardi nel suo programma spaziale, con la speranza di avere una stazione spaziale con equipaggio entro il 2022 e di inviare alla fine esseri umani sulla Luna per stabilire una base lunare in corso. Nessun cinese ha partecipato alla Stazione Spaziale Internazionale.

La sonda spaziale Chang’e-5 si aggiunge a una serie di successi per il programma spaziale sempre più ambizioso di Pechino. Chang’e è il nome della mitica dea cinese della luna. La sonda è atterrata ieri sul lato più vicino della Luna. Trascorrerà un totale di 48 ore sulla superficie della luna prima di riunirsi alla sua nave madre che riporterà la sonda lunare sulla Terra.

Cina sbarca sulla Luna con una nuova sonda

La sonda Chang’e-5 senza equipaggio raccoglierà rocce lunari e suolo per aiutare gli scienziati a conoscere le origini, la formazione e l’attività vulcanica della Luna, le prime raccolte di questo tipo dagli anni ’70, quando una sonda lunare russa senza pilota condusse una missione simile. La sonda è l’ultima impresa di un programma spaziale cinese che ha mandato in orbita il suo primo astronauta nel 2003, ha un veicolo spaziale in rotta verso Marte e mira infine a far atterrare un essere umano sulla luna.

Se Chang’e-5 tornerà sulla Terra con successo, la Cina sarà il terzo paese ad aver recuperato campioni dalla Luna, dopo gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica negli anni ’60 e ’70.

La sonda è stata lanciata dall’isola tropicale meridionale della Cina di Hainan la scorsa settimana ed è entrata nell’orbita lunare mediamente il fine settimana dopo un viaggio di 112 ore, raccoglierà 2 chilogrammi di materiale in un’area precedentemente inesplorata conosciuta come “Oceano delle Tempeste“, una vasta pianura lavica di rocce grigie e polvere.

La sonda raccoglierà campioni dalla superficie e perforerà ad una profondità di 2 metri per raccogliere campioni di suolo e roccia anche da sotto la superficie lunare.

Thomas Zurbuchen, un funzionario della NASA della direzione della missione, afferma che la missione non è stata un compito facile.

Quando i campioni raccolti sulla Luna torneranno sulla Terra, speriamo che tutti trarranno beneficio dalla possibilità di studiare questo prezioso carico che potrebbe far avanzare la comunità scientifica internazionale. Congratulazioni alla Cina per il successo dello sbarco di Chang’e 5.

Il volo Chang’e 5 è il terzo atterraggio lunare riuscito della Cina. Il suo predecessore, Chang’e 4, è stata la prima sonda ad atterrare sul lato meno esplorato della Luna, che è perennemente rivolto lontano dalla Terra.

Next Post

Covid-19, il vaccino sarà disponibile per donne incinte?

Le notizie continuano a susseguirsi per quel che riguarda il prossimo vaccino COVID-19 e su quando potrebbe essere disponibile al grande pubblico. Più recentemente, una task force dei Centers for Disease Control si è riunita e ha stabilito che il personale medico e i residenti delle case di cura sarebbero […]
Covid-19 il vaccino disponibile per donne incinte