Malaria: Anche in questo caso un vaccino mRNA

redazione

Il laboratorio tedesco BioNtech inizierà a testare un vaccino contro la malaria basato sull’mRNA il prossimo anno. L’annuncio è stato dato lunedì.

Questo processo ha già permesso al laboratorio di sviluppare in associazione con Pfizer, il primo vaccino contro il covid-19 approvato ad ottobre alla fine del 2020.

Malaria Anche in questo caso un vaccino mRNA
foto@Flickr

Ugur Sahin , CEO di BioNTech, spiega: ”fare tutto il necessario per sviluppare un vaccino contro la malaria a base di mRNA sicuro ed efficace che prevenga le malattie, riduca la mortalità e garantisca una soluzione duratura per il continente africano e altre regioni colpite da questa malattia“. Un ottimismo supportato da una scoperta “i vaccini mRN sono più facili da sviluppare”, affermano gli scienziati.

Inoltre, queste dosi, che stimolano una risposta immunitaria fornendo molecole genetiche contenenti il ​​codice per gli elementi chiave di un agente patogeno alle cellule umane, potrebbero essere un punto di svolta nella lotta contro molte malattie.

Buone notizie in prospettiva per l’Africa nella sua ricerca di una risposta adeguata contro la malaria. La malaria uccide in questa parte del mondo più di 400.000 persone all’anno ed è una delle principali cause di morte per lo strato giovanile in particolare.

L’ iniziativa di BioNtech è supportata anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che riconosce la partecipazione dell’mRNA nella risposta contro varie patologie.

La tecnologia MRNA ci sta aiutando a salvare vite umane da Covid-19 e le malattie che abbiamo conosciuto solo per 19 mesi. La malaria è stato intorno per millenni. La sua eliminazione è stato un sogno di lunga data, ma irrealizzabile” Etiope Tedros Adhanom , Direttore Generale CHI .

Pur riconoscendo che la strada da percorrere è ancora molto lunga, l’organizzazione sottolinea “un passo avanti ambizioso e determinato su questa strada. Pur impegnando la sua determinazione a camminare e lavorare con i suoi partner, fino a raggiungere la sua destinazione: un mondo senza malaria”.

BioNTech ha affermato che sta anche considerando la creazione di un centro mRNA in Africa in modo che i futuri vaccini possano essere prodotti e distribuiti nel continente.

Next Post

Caffè, bevanda che fa bene anche al cervello

Quanto caffè dovresti bere per non avere effetti negativi e beneficiare degli antiossidanti contenuti e dell’energia che ti offre? Poiché la maggior parte delle persone beve caffè, tale bevanda è stata oggetto di numerosi studi scientifici. L’ultimo dimostra che quattro tazze di caffè forte al giorno non solo non danneggiano […]
Caffe bevanda che fa bene anche al cervello