A Napoli praticamente quasi nessuno ha votato

A Napoli praticamente quasi nessuno ha votato

La paura è tanta, nel nord Italia ma anche nelle regioni del sud dove, anche se non c’è lo stesso panico e la stessa isteria di massa che sta coinvolgendo i cittadini del settentrione, la gente cerca di tutelarsi ed evitare rischi “inutili” come quello di andare a votare.

Nelle scorse ore, a Napoli, si sono tenute delle elezioni suppletive, in cui 357.299 elettori in un’ampia area della città sono stati chiamati a eleggere un senatore che sostituisca lo scomparso Franco Ortolani, docente di geologia vittorioso in questo collegio nel 2018 per il M5S.

A Napoli praticamente quasi nessuno ha votato

Oggi il giornalista Sandro Ruotolo è diventato ufficialmente senatore della Repubblica, ma molto bassa l’affluenza alle urne che si è attestata sotto il 10%.

“Ruotolo Senatore! Anche se affluenza bassissima alle urne è una nostra grande vittoria,insieme a chi ha ritenuto di puntare su un uomo perbene che unisce e non divide. Sconfitta la destra. Ruotolo porterà al Senato la Napoli autonoma e fiera di questi anni. Un baffo antifascista!” commenta a caldo il sindaco Luigi de Magistris che ha sostenuto con il suo movimento Dema, assieme a Pd e Leu il giornalista.

Ricordiamo che al risultato si è guardato con interesse non solo per gli equilibri nazionali ma anche come test in vista delle regionali in Campania.